Mirini angolari: migliori prodotti di Settembre 2021, prezzi, recensioni

Se sei alla ricerca di mirini angolari, sei nel posto giusto. In questa guida ti segnaleremo tutti i migliori prodotti che potrai usare per la tua fotocamera. Insieme ai treppiedi e agli obiettivi, i mirini sono tra gli accessori più ricercati dagli appassionati di fotografia e dai veri professionisti del settore. E allora scopriamo insieme cos’è un mirino, a cosa serve e quali sono i vari modelli esistenti in commercio.

Il mirino: che cos’è

I mirini della fotocamera sono una parte del corpo macchina che si trova nella parte laterale. Si tratta del vetrino sul quale noi mettiamo l’occhio per inquadrare la scena che vogliamo fotografare. Quando vogliamo scattare una foto in formato analogico, e quindi senza guardare il display, potremo avvicinare l’occhio al vetrino e regolare la nostra inquadratura. Nel mirino potremo osservare anche le opzioni che abbiamo impostato per lo scatto, e quindi l’esposizione, l’ISO, il focus e molte altre opzioni sullo stile fotografico scelto.

In poche parole, il mirino è un piccolo rettangolo di vetro che ci darà molte informazioni aggiuntive sulla qualità della nostra fotografia. Può essere una componente della fotocamera che si può rimuovere con grande facilità. Il mirino infatti slitta sulla parte superiore e può essere interscambiabile.

Ogni fotocamera dispone di tipologie di mirino molto diverse tra loro. Le fotocamere analogiche dispongono di modelli molto differenti rispetto alle moderne reflex. I mirini si dividono principalmente in due categorie: mirini ottici e mirini digitali. Quelli ottici comprendono i modelli galileani, i modelli a pozzetto e quelli a pentaprisma.

I mirini moderni ci consentiranno invece di sfruttare molto di più il potenziale della tecnologia. Potremo anche visionare già dall’inquadratura l’impostazione bianco e nero. Nei prossimi paragrafi scopriremo nel dettaglio quali sono le differenze tra i vari modelli di mirini.

Vari modelli di mirini

In commercio troveremo vari modelli di mirini, prima di conoscere quali sono le peculiarità dei modelli angolari, sarà importante saper differenziare le varie tipologie.

Come abbiamo già anticipato i mirini si dividono in modelli ottici e in modelli tecnologici. I mirini ottici sfruttano le lenti interne per consentire all’operatore di inquadrare la scena che si vuole fotografare. I modelli ottici si dividono in mirini galileiani, a pozzetto e a prentaprisma.

I mirini galileiani sono il modello più semplice in circolazione, ed anche il più economico. Si tratta di sistemi che consentono di seguire la scena da fotografare attraverso due lenti che coprono una fetta del campo visuale. Tuttavia presentano alcuni difetti nel posizionamento dell’obiettivo e della lente che portano l’immagine a riprodurre dei disturbi.

I modelli dei mirini a pozzetto invece, ideali per le reflex, sono dotati di un sistema a specchi che riesce a risolvere il problema del modello galileiano. Vi è uno specchio inclinato a 45° posizionato tra l’obiettivo ed il sensore. La scena fotografata verrà quindi riflessa dall’alto, questo comporterà che la destra e la sinistra siano invertite allo sguardo dell’operatore.

Il mirino a pentaprisma invece ha lo stesso funzionamento interno del mirino a pozzetto ma è dotato di un altro tipo di sistema a specchi e potremo visionare l’immagine dritta e non storta come accadeva nel modello a pozzetto.

Infine dovremo analizzare le peculiarità dei mirini tecnologici. Queste componenti le ritroveremo nelle fotocamere digitali e sono dotate di un display LCD o OLED su cui guardare la scena in tempo reale. Basterà impostare la fotocamera in Live View e potremo subito visionare l’inquadratura.

Mirini angolari: cosa sono

I mirini angolari sono un accessorio aggiuntivo delle fotocamere. Si tratta di una componente su cui visionare al meglio il campo visivo da inquadrare se il mirino interno non ci basta. Questi dispositivi possono essere agganciati al mirino già presente sulla fotocamera e può essere usato sia con le reflex che con altri modelli di fotocamera.

Attaccando i mirini angolari alla fotocamera potremo visualizzare l’immagine con un angolo retto, grazie al prisma a tetto incorporato. L’angolo sarà retto rispetto all’asse ottico della fotocamera. Quando il punto di vista scelto sarà molto basso, sarà molto utile usare questa funzione, e anche quando è molto alto o nei casi di scatti in primo piano.

I mirini angolari agevolano di molto la posizione dell’operatore durante la sessione fotografica, poiché gli consentono di muoversi più liberamente dietro l’obiettivo.

Adesso scopriamo quali sono i migliori mirini angolari che troverete in commercio. Nei prossimi paragrafi vi aiuteremo nella scelta dei migliori prodotti e vi segnaleremo anche i brand più acquistati.

Migliori prodotti di mirini angolari

Prima di scegliere quale modello acquistare, sarà molto importante dare un’occhiata ai vari prodotti presenti in commercio. In questo modo potrete farvi un’idea generale sulle peculiarità dei differenti modelli.

Un ottimo modello a cui dare un’occhiata lo troveremo nel catalogo del brand Neewer. Il marchio dispone di ottimi mirini angolari accompagnati anche da 8 adattatori per il montaggio sulle reflex digitali. La compatibilità del dispositivo con le fotocamere è piuttosto ampia e potremo sempre controllare sulla confezione con quali marche potremo adoperarli.

L’ingrandimento del mirino Neewer può essere fatto a mano e arriva da 1.25 x fino a 2.5 x. Questo mirino angolare riesce a mantenere la posizione corretta del soggetto da fotografare anche con una rotazione di 360 gradi.  La fascia di prezzo di questi mirini angolari è media, si aggira tra i 30 e i 50 euro.

Sempre dello stesso marchio, potrete acquistare gli ottimi mirini universali con un ingrandimento di 2,5x.  Sono compatibili con vari marchi di fotocamera e si adattano sugli schermi da 3 pollici. Il mirino dispone di una sorta di tetto che consente all’operatore di bloccare il sole. L’immagine risulterà molto naturale e realistica. I mirini dispongono di due pomelli laterali per regolare l’altezza e potremo spostare la fotocamera verso l’alto o il basso per avere l’angolo migliore della fotografia.

Il prodotto dispone di una piastra a sgancio rapido estesa per adattarsi al meglio al fondo della macchina fotografica. Così la fotocamera potrà spostarsi avanti e indietro per una visione ottimale. Il mirino ha una struttura molto resistente ed è realizzata con materiali di qualità che garantiscono una lunga durata nel tempo.

Ora che avete scoperto cosa sono i mirini angolari, potrete acquistare il modello più adatto a voi.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità fino alla tecnologia. Sono una grande appassionata di fotografia e amo scoprire nuovi accessori per scattare fotografie straordinarie. Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la Scoperta.

Back to top
menu
accessoriperfotocamere.it